Gratta e vinci dipendenza …

Gratta e vinci
binobino banner gif                                                                 I miei pensieri le mie parole 2

gratta e vinci dipendenza

Gratta e vinci miliardario…sicura dipendenza ha nel suo vocabolario

°°°°°

Sotto questo cielo ci vivono tutti
speranzosi dalla vita vorrebbero buoni frutti
Tutti alla stessa razza appartenenti
diversi per motivi di caste dividenti
differenza imprime con marchio esistenza
relegando ognuno in posto di convenienza
da una parte blasonati signori benestanti
dall’altra plebe con redditi non bastanti

Regola matematica dice che nulla è dovuto al caso
guadagna sicuro chi nella vita ha fiuto e naso
Se si nasce con la camicia non serve fiuto
tutto a disposizione è pronto e compiuto
Se nasci nudo come un verme e naso non si sviluppa
in mari di problemi devi navigare senza scialuppa

Detto inventato da qualcuno per consolare
dice che denaro non serve a far vita solare
Speranza compiacente basta per dar salute
grazie dal cielo a pioggia verranno devolute
Pensiero credulone detto ripete ad oltranza
zittendo vuoto stomaco per penuria di sostanza

.

Spera euforia che dall’alto qualcuno lo scorga
attende che sorte divina di lui si accorga
“Dove è la dea bendata” il pensiero si domanda
“Perchè di quel ch’io voglio nulla mi manda.?..”
Pronta coscienza dà risposta motivata
“Gratifica arriva se speranza è coltivata”

Tempo la pazienza non fà durare in eterno
bisogna darsi da fare per uscire da inferno
La crisi di pecunia fa la tasca vuota
tagliata vien spesa che va fuori quota
Urge trovare sistema che tutto sistemi
l’arte dell’arrangiarsi trova solerti temi

.

I tesori da che mondo è mondo sono sempre nascosti
necessita scoprire posti segreti ove son riposti
La sorte la si costringe a benevole effusioni
cercando nella fortuna risolventi soluzioni
La ricerca la si vuole facile senza dannarsi
tesoro non si deve scavare ma solo grattarsi
Alla iella  grattatina deve mettere pezza
donando moneta sonante e sospirata agiatezza


°°°°°°°°°°°°°°°°°

Chi non riesce a raggiungere il fine mese
non sa come pareggiare le spese

la crisi c’è e su tutti incombe,
pagamenti di tasse e balzelli vari ci soccombe

Ovvio voler migliorare cercando con fortuna altre possibilità
grattatina al “Gratta e vinci” vuol che tasche riempia con visibilità
Lo speranzoso comprando tagliando le mani si mette a sfregare
al colmo di goduria afferma “Se vinco, lo giuro mando tutti a…”

.

Motto pubblicitario « Ti piace vincere facile.?.» molti lo hanno udito
comprato il biglietto vincita non ha esaudito
per esempio nel gioco “Il tesoro del faraone”
sono stati emessi 84.000.000 di biglietti da 10 euro
di questi 36.000.000 sono vincenti per un importo totale di 655 milioni
14 biglietti da 2.000.000 di euro
70 biglietti da   100.000 di euro
112 biglietti da    50.000 di euro
15.253.554 con vincite inferiori
20.746.250 da 10 di euro (il 58% dei biglietti vincenti)
48.000.000 di biglietti non vincono nulla

La speranza del gratta e vinci premia i gestori dei giochi
restituendo ai giocatore premi consolatori per pochi
Legge di stato proibisce gioco d’azzardo che reca nocumento
monopoli non si preoccupa ma pubblicizza con accanimento
Alla fine del messaggio invita solerte alla moderazione
sapendo che molti si abitueranno al gioco fino all’assuefazione
Le giocate di miliardi fan piene le casse del monopoli di stato
dalla inguaribile dipendenza giocatore rovinato è incastrato…

°°°°°


Il gratta e vinci  storia da  wikipedia

Il Gratta e Vinci o lotteria istantanea è un gioco d’azzardo gestito da Lottomatica.
Dal 2003, i Monopoli di Stato sono diventati azienda autonoma (Aams) nelle casse pubbliche sono confluiti milioni di euro per conto dell’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato
La lotteria istantanea venne introdotta in Italia il 21 febbraio 1994 dalla Legge Finanziaria ’94 del governo Ciampi per sovvenzionare con 240 miliardi di lire (123.949.655,78 di euro) il cosiddetto piano salva lavoro del ministro Gino Giugni. I primi tagliandi del Gratta e vinci presero il nome di La fontana della fortuna: più fontane di Trevi si trovavano, più alta era la vincita, da 2.000 (il prezzo di un tagliando) a 100 milioni di lire (da 1,03 a 51.645,69 euro). I premi «di consolazione» fino a 50 000 lire (25,82 euro) erano subito ritirabili presso il rivenditore. Si garantiva che un biglietto su nove era vincente e per l’esordio ne furono distribuiti 40 milioni. Il primo premio venne vinto l’8 aprile 1994 in un bar di piazza Napoleone a Lucca da una colf di 35 anni.

.

Dal 7 giugno 2004 il gioco è stato rinnovato e commercializzato come Gratta e vinci 
cioè l’espressione con cui il gioco era conosciuto fin dagli esordi in ambito popolare
Dal mese di dicembre 2006 l’Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato (AAMS),
ha introdotto le lotterie “Con partecipazione a distanza” (Gratta e Vinci online)
Nel 2010 sono stati lanciati biglietti che hanno come possibili premi anche delle rendite

Le categorie di vincita del Gratta e Vinci tradizionale si dividono in:
“fascia bassa” con vincite fino a 500 €;
“media” con vincite da 501 € a 10.000 €;
“alta” con vincite superiori a 10.000 €.
La vincita massima è di 5.000.000 di euro (gioco del miliardario)
Il montepremi a seconda del gioco viene distribuito in percentuale tra i giocatori
nel 2011 e stato distribuito circa il 70% delle intere giocate del Gratta e vinci

Ti piace vincere facile.?…gioca…
Per il gestore del gioco guadagnare sarà sempre più facile…

 

°°°°°

Musica di sottofondo
Summer party = Ricky King

 ciao... 
Grazie per la tua visita…
Se vuoi continuare la lettura
Clicca QUI per andare alla pagina principale

Protected by Copyscape Online Plagiarism Checker
Licenza Creative Commons